Nell’anno 1982 un gruppo di pescatori si riunì esprimendo la volontà di creare una nuova società cooperativa, così il giorno 28 Aprile dello stesso anno fu costituita  la Cooperativa Mediterranea Pesca, una società che si propone di provvedere alla tutela degli interessi professionali assumendo, tra gli altri propositi, la vendita collettiva del prodotto e l’acquisto anch’esso collettivo degli strumenti di lavoro, la società può inoltre istituire sedi secondarie, agenzie e succursali fuori dalla propria sede sociale. L’atto costitutivo fu rogato dal Notaio Dott. Antonio Aldo Piazza, il consiglio di amministrazione di allora era così composto:  Lucido Salvatore, Parrinello Giuseppe, Curatolo Vito, Pappalardo Vincenzo e Vultaggio Gaspare.
Il territorio in cui opera la Cooperativa Mediterranea si estende a tutta la provincia di Trapani isole comprese, il presidente Gianquinto Pietro, più volte rieletto, ha contribuito alla convivenza in seno alla cooperativa di diverse realtà marinare. La Cooperativa, oggi, svolge l’attività di pesca marittima secondo il principio della mutualità avvalendosi prevalentemente delle prestazioni lavorative dei soci, con l’ausilio sia di piccole imbarcazioni sia di motopesca. Provvede al collocamento del prodotto conferito consolidando rapporti con gli operatori del commercio all’ingrosso, favorendo in tal modo la vendita del pescato e rinnovando  accordi con le Amministrazioni Comunali al fine di usufruire in maniera più funzionale delle strutture pubbliche. Inoltre stipula accordi con fornitori di materiali per la pesca consentendo in tal modo agli associati l’acquisto di attrezzature a condizioni vantaggiose.       
 
dummy